fbpx

L’ALLENAMENTO CON I PESI BLOCCA LA CRESCITA?

Tempo di lettura: 4 minuti

Molto probabilmente avrai sentito queste fatidiche parole almeno una volta nella vita.

Bene, lascia che ti dica una cosa: Non c’è niente di più sbagliato!

In  passato era diffusa la credenza secondo la quale l’allenamento con sovraccarichi potesse impedire la crescita o danneggiare il piatto epifisario dei bambini (piatto di crescita dell’osso), portando la maggior parte delle persone a sconsigliare tale attività ai più giovani.

In realtà non esiste nessuna base scientifica a sostegno di  tale tesi, anzi, è vero il contrario.

Studi  scientifici hanno infatti riscontrato un aumento della forza del 40% nei giovani che eseguivano allenamenti con sovraccarichi, nonché una aumentata densità ossea, una migliore composizione corporea ed una migliore forma cardio-respiratoria.

Se vuoi dedicare qualche minuto alla lettura di queste mie righe ti fornirò alcune informazioni fondamentali a riguardo.

Le fasi della crescita

È definita pre-adolescenza quel periodo di tempo che approssimativamente corrisponde ad un’eta compresa fra i 6 e gli 11 anni nelle ragazze, e tra i 6 e i 13 anni nei ragazzi.

Da varie ricerche è emerso che bambini e adolescenti, in questa fascia di età, utilizzano in media dalle quattro alle cinque ore al giorno, mezzi elettronici (tv, videogiochi, computer, smartphone) .

Poiché i comportamenti negativi instaurati in giovane età sembrano poi proseguire nell’ età adulta, è molto probabile che bambini inattivi diventeranno  adulti inattivi.

Ragazze che vedono lo smartphone durante l'allenamento
troppo tempo davanti allo smartphone?

Cosa possiamo fare

I giovani in questa fascia di età, dovrebbero essere incoraggiati a partecipare in maniera costante ad attività fisiche che in qualche modo promuovano la salute cardio respiratoria e muscolo-scheletrica.

La promozione dell’attività fisica tra i più giovani è sicuramente una questione di fondamentale importanza  per la salute pubblica, poiché il  sovrappeso e l’obesità infantile hanno raggiunto livelli impressionanti, e contestualmente il livello di attività fisica nei ragazzi e nelle ragazze sembra aver avuto una diminuzione.

Oggi i giovani in sovrappeso, pertanto, sono esposti maggiormente rispetto al passato, ad uno o a più fattori di rischio per lo sviluppo di malattie cardiovascolari.

Le conseguenze negative sulla salute a seguito dell’inattività fisica e dell’obesità infantile comprendono :

  1. l’ipertensione
  2. diabete tipo 2  “a insorgenza adulta”
  3. comparsa di aterosclerosi

La soluzione rimane sempre quella di divulgare e far comprendere l’importanza dell’attività fisica, aiutando di conseguenza i bambini a sviluppare abitudini salutari e modelli comportamentali che persistano in età adulta.

Leggi anche: Come e perchè prevenire l’obesità infantile

Gli addetti ai lavori, allenatori, istruttori di fitness e Personal Trainer, hanno un ruolo essenziale,  poiché sessioni di allenamento ben progettate, danno ai ragazzi l’occasione di sperimentare il puro divertimento dell’attività fisica, determinando nel contempo effetti a lungo termine sulla loro salute e il loro benessere.

Sicuramente stari pensando: “ ok è tutto vero, ma i bambini e gli adolescenti in sala pesi si annoiano e sono a volte incontrollabili”

L’ allenamento in palestra: le differenze

I giovani hanno sicuramente bisogni differenti rispetto agli adulti e sono quindi attivi in modo diverso.

Non ci si deve aspettare che i pre-adolescenti facciano esercizio fisico alla stessa maniera degli adulti  (ad es. per trenta minuti senza interruzioni) , ed è inoltre inesatto definire inattivo un bambino solo perché non esegue attività fisica continua.

Piuttosto si deve comprendere che questo non è il metodo adatto per allenare i  più giovani, poiché essi pensano in maniera più concreta che astratta e non vedono perciò i benefici derivanti dall’esercizio fisico costante.

L’allenamento con i sovraccarichi è un metodo di condizionamento sicuro per i pre-adolescenti a patto che siano seguite le linee guida appropriate.

Quindi i genitori, gli insegnanti e gli allenatori che lavorano con i bambini, non dovrebbero mai trascurate l’importanza di far divertire e sviluppare  un’attitudine positiva verso l’allenamento con sovraccarichi e tutti i tipi di attività fisica .

Consigli pratici

Nella mia esperienza di allenatore in sala attrezzi, ho potuto valutare positivamente tecniche di allenamento per i più giovani, sia in merito ai benefici che comporta il rinforzo muscolare, sia per la costanza dimostrata dai ragazzi.

Riporto di seguito un esempio di circuito di allenamento che utilizza sia i sovraccarichi che esercizi a carico naturale.

I benefici target di questo tipo di circuito sono:

  • multilateralità degli stimoli ,(la possibilità di stimolare tutti i gruppi muscolari)
  • sviluppo della forza
  • miglioramento capacità cardio-respiratorie
  • dimagrimento (esigenza ultimamente molto importante)

Allenamento a circuito: 11-13 anni

  1. salto alla corda 1’
  2. crunch 1x 20
  3. distensioni panca piana con manubri 1 x 10
  4. squat con bastone sopra la testa 1 x 10
  5. crunch 1 x20
  6. scrollate con manubri 1 x 10
  7. step-up 1 x 10
  8. torsione del busto con palla medica 1 x 10
  9. lento con manubri in piedi 1 x 10
  10. affondi con manubri 1 x 6 a gamba
  11. bike \ corsa 5’

ripetere il circuito 2\3 volte

(MINI-VIDEO )

Conclusioni

Il mio consiglio è pertanto quello di minimizzare la competizione  fra giovani. L’invito alla competizione può essere di aiuto nel forgiare un carattere in crescita, ma non deve essere posto mai come l’unico obiettivo sportivo.

Concludo sottolineando l’importanza di far concentrare  i più giovani sul miglioramento  delle proprie capacità, sui successi personali e sull’aspetto ludico degli allenamenti.

 

Fonti:   STRENGHT AND CONDITIONING – FIPE Federazione Italiana Pesistica , NSCA Italia



Scarica l' e-book gratuito “L’Alimentazione dello Sportivo”

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre informato sui nuovi articoli, video didattici, piani alimentari pubblicati sul nostro blog!





Leggi l'informativa sulla privacy

Lascia un comento